BLOG AMIANTO E LAVORATORI ESPOSTI

BLOG AMIANTO E NEWS SU MESOTELIOMA:

Blog amianto e notiziario su sentenze,risarcimenti,pronunce legali riguardanti i lavoratori che si sono ammalati di tumore e mesotelioma in seguito ad esposizione ad amianto.

blog amianto


12 novembre: continuano le attività da parte dello Stato per incentivare lo smaltimento e le bonifiche di amianto ancora molto presente nelle nostre città italiane; in particolare è recente la notizia della regione Lombardia che ha attivato stanziamenti per chi volesse ricevere incentivi per rimuovere amianto in forte stato  di degrado e quindi molto pericoloso per la salute dei cittadini sul territorio lombardo.

1 novembre: Alla ribalta la denuncia di ADAO (Associazione che si occupa di vittime amianto negli Stati Uniti) in cui si dà una proiezione di varie migliaia di persone morte in seguito ad esposizione ad amianto. Gli Stati Uniti sono uno dei paesi in cui la politica è contrariata nel togliere completamente l’utilizzo dell’amianto nell’attività economica lavorativa.Sembra incredibile ma nel mondo attualmente l’amianto è vietato non da tutti i paesi ma da poco più di 50.

11 ottobre: continuano i problemi degli ex lavoratori venuti a contatto con l’amianto nelle Officine Grandi Riparazioni di Bologna; i morti per mesotelioma molti.L’esposizione dei lavoratori a Bologna all’amianto mentre lavoravano alle loro mansioni in Officine per le Ferrovie dello Stato ha fatto registrare vari casi di mesotelioma pleurico soprattutto nei reparti di produzione;si presume circa 2500 /3000 lavoratori esposti a questo rischio tumorale.

24 settembre:  Importante novità per quanto riguarda l’amianto e la lotta a questa fibra killer che continua ad uccidere ex lavoratori e persone risultati in contatto con esso. In particolare da Lucca si registrala notizia che arrivano contributi a fondo perduto per aiutare lo smaltimento dell’amianto. In particolare i materiali che contengono percentuale di amianto altamente tossiche. Ovviamente questa politica di risanamento andrà a beneficio di cittadini e imprese che vorranno utilizzarlo.

18 agosto: Risarcimento una tantum per i lavoratori che hanno contratto mesotelioma pleurico; ossia può essere erogato una sola volta nella vita di un paziente e può arrivare a 5600 euro, attenzione l’importo è stato aumentato a 10 mila euro per tutto il 2020.

23 luglio:  sentenza storica del Tribunale di Taranto per i deceduti o  malati per esposizione all’amianto lavorando nella scuola.

Riconoscimento per gli Eredi del defunto di 200 mila euro e assegno vitalizio.

16 luglio: negli ultimi anni si hanno avuto migliaia di decessi per amianto; in particolare oltre 3.500 per tumore polmonare e quasi 2500 per mesotelioma o asbestosi.(dati anno 2017)
10 luglio: lavoratori deceduti per tumore in seguito ad esposizione ad amianto: solo nel 2017 sono stati oltre 6000 le vittime di amianto in Italia per tumori al polmone e non solo.
1 luglio: Sentenza che condanna Telecom Olivetti ad un risarcimento di 1 milione di euro nei confronti della famiglia di un lavoratore deceduto di tumore al polmone perchè esposto ad amianto. Telecom è stata condannata ad Ivrea per un dipendente della Olivetti di Agliè morto per mesotelioma pleurico. Si è dimostrato il legame tra la malattia e l’esposizione all’amianto nello stabilimento Olivetti del lavoratore deceduto.
15 giugno: per i lavoratori esposti all’amianto in marina si hanno più di 1000 casi di mesotelioma presso il Tribunale di Padova dove vi sono procedimenti penali a carico della Marina Militare.
22 maggio: Storica sentenza milionaria di risarcimento per un lavoratore morto per amianto contratto in Fincantieri che è stata condannata a risarcire gli eredi  del dipendente con più di 1 milione di euro (Tribunale di Napoli  Sezione Lavoro). Si è infatti dimostarto nella causa per amianto fatta a Fincantieri che l’esposizione del lavoratore all’amianto  durante il lavoro sia stato fatale.
5 maggio: continua il discorso sulle bonifiche da amianto in Italia nei vari luoghi come Ponticelli vicino Napoli,a Pomezia con più di 800 tonnellate di rifiuti e a Pavia (Broni e Voghera) con un’intera area sotto sequestro per pericolo di contaminazione da amianto  di fianco ad una scuola
26 aprile: Le zone in Italia con molti casi di mesotelioma per esposizione ad amianto di lavoratori nelle ferrovie dello stato (Fonte: ReNaM 2018) sono risultate: la Toscana e la Campania
24 marzo:  Continua il problema dell’amianto nella marina militare che conta più di 1000 casi di militari che lamentano esposizione ad asbesto durante il loro servizio lavorativo svolto nel passato.I lavoratori malati infatti lamentano di aver contratto la malattia in seguito ad aver respirato amianto su navi , nelle caserme e nei sottomarini. Si pensa esistano ancora navi della marina non completamente bonificate dall’amianto! (Fonte La Stampa del 2 marzo 2020)
10 marzoAMIANTO negli ospedali e nelle scuole ha fatto si che venissero destinati più di 350 milioni dallo stato per agire il prima possibile e risolvere il problema amianto in Italia.Molte regioni del sud hanno ricevuto grosse somme perchè ancora con molto amianto all’interno di ospedali e scuole e strutture pubbliche da bonificare con la rimozione.
21 febbraio: i morti per tumori in seguito a presunta esposizione ad amianto nel 2019 pare siano stati 6000! La stampa propone dati inquietanti: 1800 decessi per mesotelioma , 600 per asbestosi e 3600 per tumore al polmone.
5 febbraio: ATTENZIONE la pensione di inabilità per amianto risulta incompatibile se il richiedente svolge attività lavorativa da dipendente o autonoma.Infine mi raccomando a non aggiungerla ad una  rendita data per gli stessi motivi.
12 gennaio: Dagli Usa abbiamo notizie allarmanti riguardo alle malattie che colpiscono i cittadini per problemi di amianto; infatti dalle ultime analisi risulta che ogni anno 40.000 muoiono per malattie dovute all’amianto. I lavoratori esposti all’amianto nel passato si ammalano purtroppo dopo molti anni essendo spesso tumori lungolatenti.
1 gennaio 2020: Recente notizia sull’amianto in cui si parla dei tetti e della mappatura che l’amministrazione vorrebbe fare a Fiorano per la bonifica dell’ex Cisa; si richiede una soluzione immediata onde evitare esposizioni all’amianto per i cittadini. È noto che in Italia ci sono moltissimi tetti e strutture ancora contenenti amianto Quindi come ha sottolineato Il Resto del Carlino le Amministrazioni comunali In Italia stanno vagliando il problema per trovare una soluzione ed evitare ulteriori danni da esposizione di amianto ai cittadini.
27 dicembre: Importante notizia sull’amianto e sulla pericolosità delle fibre a cui i cittadini sono esposti arriva dall’Umbria proprio durante le ferie natalizie annunciato controlli sulle condutture che portano l’acqua ai cittadini onde evitare problematiche di fibre di amianto contenute in esse che potrebbero arrecare un danno alla popolazione.
Si parla di molti km delle condutture che verranno controllate a Perugia e nelle zone umbre.
12 dicembre: il mesotelioma pleurico putroppo ad oggi non sembra curabile ma a New York,il Memorial Sloan Kettering Cancer,pare stia sperimentando nuove cure; nello specifico per i pazienti che hanno contratto mesotelioma l’ospedale sta studiando una immunoterapia + chemioterapia da svolgersi prima dell’ intervento chirurgico.
25 novembre: Sentenza di condanna a risarcimento per lavoratore esposto ad amianto a Livorno dove il Tribunale condanna la società Solvay Chimica per aver reso affetto l’ex lavoratore a placche pleuriche.
31 ottobre: Riguardo la situazione amianto si segnalano (come già sottolineato in passato dalla cronaca del giornale La Repubblica)  i numerosi decessi a Bologna dei lavoratori per tumore e mesotelioma; a cronaca si chiede se vi sia stretta relazione tra tumore e malattia professionale in quanto i dipendenti delle ferrovie dello stato avevano lavorato a stretto contatto con l’amianto nelle officine adibite alle riparazioni dei vagoni dei treni.
1 ottobre: Amianto a Torino dove un ex militare della marina è deceduto a causa di mesotelioma contratto durante il lavoro in nave; La sentenza a Torino accerta che morì per amianto presente nella nave Amerigo Vespucci. Ora la moglie e la figlia avranno diritto ad un risarcimento per perdita parentale dovuta a malattia professionale.
23 settembre: Fincantieri condannata a risarcire la morte per amianto di una donna deceduta per tumore contratto nel lavare gli indumenti di lavoro del marito che lavorava l’amianto.A Venezia altra vittima dell’ amianto che ha dovuto fare causa per ottenere un risarcimento per i parenti rimasti.Amianto condanna per Fincantieri a Venezia nel 2019.
17  settembre: DATI IMPORTANTI sui problemi di amianto in Italia:sono circa 1500 all’anno i nuovi casi mesotelioma in Italia la regione più colpita è la Lombardia (circa 20 % dei casi). l settori più colpiti dalla malattia professionale da amianto sono l’ edilizia, cantieri navali,ferrovie dello stato,aziende tessili,aziende metalmeccanica e la marina militare. Presenti casi anche nel corpo dei vigili del fuoco.
10 agosto 2019:Amianto utilizzato nelle navi e nel settore della marina militare:L’amianto era molto impiegato per la realizzazione di navi, mercantili e navi militari negli anni settanta ed ottanta in Italia ed Europa. Il materiale fatto in amianto era utilizzato per coibentare le strutture caratterizzate da alte temperature in seguito ai motori a vapore e poi da quella a gasolio negli anni successivi; l’ambiente circostante raggiungeva altissime temperature a cui il materiale in amianto rispondeva bene.Sappiamo tutti come la pericolosità dell’amianto sia stata riconosciuta in Italia e fu’ proibito dalla Legge n. 257/ 1992. Il problema è stato che le bonifiche e il non utilizzo dell’amianto nel settore navale ha avuto tempi biblici per la messa in sicurezza delle navi commerciali e della marina utilizzate quotidianamente.L’amianto nelle navi era facile da utilizzare per le caratteristiche del minerale per le proprietà di termoisolante per la sua capacità di coibentare le parti meccaniche ed i tubi in cui passava vapore e carburante ad alte temperature.Inoltre si trovava amianto anche nelle cabine delle navi in cui i lavoratori erano spesso a stretto contatto.
 Essendo l’amianto una forte materiale ignifugo era usato anche per gli indumenti dei lavoratori quali i saldatori, i meccanici, gli operatori.
 L’amianto infatti era un materiale estremamente duttile nella lavorazione ed adatto a molteplici usi, vista la necessità di isolare gli ambienti all’interno delle navi.
I lavoratori continuavano quindi ad essere esposti all’amianto sulle navi militari e sui mercantili; l’obbligo del datore di lavoro sarebbe stato quello di dotare i propri dipendenti di protezioni adatte per prevenire il contatto con la fibra di amianto pericolosissima per il lavoratore stesso.
L’amianto ha portato in seguito ai lavoratori in marina e nei cantieri navali gravi patologie (tumori al polmone , mesotelioma pleurico, placche pleuriche) anche a distanza di oltre 20 – 30 anni dovute appunto all’esposizione alle fibre e alla inalazione delle stesse.
Oltre i tumori visti sopra i lavoratori hanno riscontrato negli anni altre patologie gravi quali tumore del colon,al rene,alla vescica ed alla laringe.Bisogna quindi assolutamente approfondire con un legale specializzato il risarcimento danni per le malattie professionali contratte per esposizione di amianto sulle navi e nei cantieri navali in Italia dal lavorate e per i suoi famigliari nel caso ci sia stato poi il decesso del parente stesso a causa di un tumore (mesotelioma).
17 luglio  2019: Inquietante i dati che i giornali hanno scritto sulle malattie professionali che si sono registrate a Taranto; si parla ci oltre il + 450% di tumori registrati tra lavoratori che hanno prestato servizio all’ Ilva rispetto alle normali statistiche dei concittadini.
Osservatorio nazionale amianto ha confermato il dato espresso dai Consulenti del Lavoro secondo i quali a Taranto si ha il record negativo in Italia per tumori dovuti ad ambiente di lavoro poco sano e nocivo per il lavoratore stesso(si pensi ad amianto e sostanze nocive a cui erano esposti i dipendenti Ilva).
25 giugno 2019 Altri dati che meritano una ricerca per i lavoratori esposti all’amianto: più di 1000 tumori da amianto mesotelioma registrati nei lavorati in Puglia. Oltre a Taranto anche a Bari per Fibronit più di 150 lavoratori hanno contratto un tumore al polmone, mesotelioma pleurico.
15 maggio 2019 risultano decedute più di 500 persone a Latina negli ultimi 15 anni (di cui 150 per tumore al polmone – mesotelioma da amianto) per malattie professionali collegate all’utilizzo da parte dei lavoratori di amianto o per i rifiuti tossici ambientali (Dati Ona).
5 maggio 2019 L’importanza di bonifica delle zone contaminate da amianto è fondamentale; purtroppo non è mai stata fatta in molte città e luoghi in Italia contaminati dal materiale letale per la salute. Le stesse aziende nel settore edile continuano a far lavorare gli operai in cantieri contaminati da amianto e polveri killer senza le dovute  protezioni facendo aumentare i rischi di contrarre malattie da AMIANTO asbesto.Il risarcimento per danni da  amianto mesotelioma asbesto che provoca danni e tumori alla laringe, alle ovaie o ai polmoni  è possibile basta rivolgersi ad un buon e preparato avvocato per cause legali di amianto, prepensionamento Inail e contaminazione da amianto. Riguardo il prepensionamento inail per chi si è ammalato di amianto mesotelioma è stato recentemente respinto il ricorso dell’Inps in Appello per la vicenda  degli ex lavoratori al porto di Carrara a favore dei malati di amianto ritenendo inammissibile l’appello.
15 aprile 2019: Il giudice del lavoro con sentenza stabilisce il risarcimento per amianto per mesotelioma pleurico, il tumore al polmone, a quattro operai che hanno lavorato precedentemente in Fincantieri. I lavoratori avevano contratto ad Ancona mesotelioma dovuto alla esposizione ad amianto durante le ore di lavoro svolto negli anni 80 presso la società Fincantieri come operai; ovviamente lo stretto contatto con materiale prodotto in amianto senza le dovute protezioni che la società avrebbe dovuto fornire hanno fatto inalare particelle e fibre letali ai lavoratori dannose per la loro salute cagionando un tumore al polmone; allo stato attuale il tumore al polmone da mesotelioma pleurico è complicato da guarire. Dalle ricerche scientifiche infatti il mesotelioma pleurico statisticamente porta spesso al decesso del lavoratore che ha contratto questo tumore al polmone. La Fincantieri è una delle varie aziende private e statali che non ha tutelato i propri lavoratori causandone poi il decesso di cui ora deve rispondere con risarcimenti importanti ai familiari. Situazioni simili si sono riscontrate anche per i lavoratori delle Ferrovie dello Stato spesso a contatto con amianto presente in carrozze,ferrovie, magazzini o vigili del fuoco a cui era fornito un giubbotto ignifugo che li metteva a stretto contatto con l’amianto. Quindi oltre ad aziende private anche aziende statali stanno rispondendo di grossi risarcimenti per morte da mesotelioma pleurico contratto dalle fibre di amianto a Milano Ancona Alessandria Massa Carrara Bari Taranto Napoli Messina Cagliari Trieste Bergamo Brescia Bologna Firenze ed in molte altre città italiane.
5 aprile 2019 Si è risolto a livello legale lo scandalo della azienda Johnson & Johnson accusata di avere prodotti, quali borotalco, cancerogeni contenenti asbesto (amianto) con il risarcimento per le vittime a luglio 2018 in seguito alla richiesta degli avvocati delle vittime: il talco (presente nel borotalco) infatti è stato dimostrato che causava tumore ed ora l’azienda dovrà risarcire i danni da asbesto – amianto causati dai suoi prodotti Johnson & Johnson (class action).
27 marzo 2019: Un’ altra categoria di lavoratori colpita da mesotelioma e tumori da amianto sono i vigili del fuoco perchè hanno maneggiato le tute  ignifughe con all’interno fibre di amianto;inoltre si sono dimostrati casi di mesotelioma di vigili per il solo fatto di essere stati a stretto contatto con ambienti e stanze  in cui erano presenti le tute ignifughe che venivano comunque toccate  e maneggiate. Recente è la sentenza del tribunale a Milano Lombardia di risarcimento a favore di eredi di un vigile del fuoco deceduto di mesotelioma per essere stato esposto ad amianto durante il lavoro.Stessa cosa aveva fatto la Corte dei Conti disponendo un risarcimento per amianto mesotelioma ad un  vigile del fuoco a Genova in Liguria.
20 febbraio 2019: Recentemente su Rai 3 in televisione sono stati divulgati dati sull’amianto e su la morte procurata da mesotelioma in seguito ad esposizioni a polveri e fibre di amianto stesso.Si parla di oltre 2000 scuole con presenza di amianto in Italia completamente da bonificare e di oltre 5000 morti ogni anno per l’esposizione all’amianto. Come agire quindi se ho contratto tumore mesotelioma per amianto calcolando che l’apice massimo secondo gli esperti si avrà tra 5-10 anni? Risarcimento Salute si occupa della materia e metterà a disposizione un legale per la tutela delle famiglie colpite da questa disgrazia sia a livello umano che economico.Ad oggi la certezza è che i mesoteliomi sono in aumento quindi la necessità di avvocati specializzati nella materia dell’amianto e risarcimento da mesotelioma in Italia sarà sempre più di attualità.Milano 2017 Mesotelioma Risarcimento Amianto TG3 (Dati Ona 2017 e TG3 )
10 febbraio 2019: Inoltre non soltanto i danni da amianto colpiscono gli operai dedicati al lavoro presso aziende che trattano amianto (rischiando la propria vita e di contrarre mesotelioma) ma anche i vigili del fuoco e l’esercito sono stati intaccati da questo tumore.Precisamente nella forma di mesotelioma pleurico che colpisce tramite le vie respiratorie.La notizia curiosa è che,negli ultimi 20 anni (fonti riportate dalle autorità militari)ci sono stati più di un centinaio di militari morti in azioni di guerra e più di duecento deceduti per mesotelioma pleurico.Sempre in questo lasso di tempo(20 anni)si presume che i vari corpi militari, più polizia e vigili del fuoco abbiano dai 2000 ai 3000 decessi per patologie da asbesto.
10 gennaio 2019: Cos’è l’asbesto e cos’è un mesotelioma? L’asbesto è un sinonimo di amianto, un nome più tecnico ma meno conosciuto per definire l’amianto stesso. L’effetto sul fisico umano dell’amianto è mortale e crea danni tumorali tra cui il mesotelioma (tumore al polmone) che porta al decesso della persona che ha lavorato a contatto con l’amianto nelle ferrovie di stato o in azienda.I parenti delle persone ammalate di mesotelioma oggi vogliono chiarezza sull’argomento asbesto e amianto per capire come poter riceve indennità dall’ inail o risarcimento per morte da mesotelioma dei loro parenti.Spesso i lavoratori colpiti da mesotelioma e danni da amianto hanno speso una vita o anni di lavoro per enti navali prima e nelle ferrovie poi. In entrambe le situazioni l’amianto era presente sul posto di lavoro ogni giorno.Il consiglio se vi troviate in una simile disavventura è subito contattare un Avvocato per la tutela legale di danni da amianto e mesotelioma che hanno portato al  decesso del lavoratore che ha svolto anni di lavoro in cantieri navali o ferrovie dello stato italiano.
Dicembre 2018: Allarmante a Milano le notizie di molti edifici pubblici e case popolari con ancora  la presenza di amianto che implicano un grosso pericoloso per i condomini; si calcola circa 2400 famiglie a Milano a rischio di mesotelioma e tumore da amianto secondo i dati Ona. Avvocati per risarcimento da tumore mesotelioma causato da amianto nelle abitazioni case popolari a Milano e Roma. Tumori case milano amianto mesotelioma
Proprio a Milano tiene banco la discussione sui giornali che parla della morte di una donna per mesotelioma in città (Milano) per amianto in casa popolare dove la signora era stata esposta per lungo periodo a contaminazione da amianto.
20 novembre 2018: La Campania e il problema dei tumori provocati da amianto nella zona dove nel 2016 si sono registrati registrati 600 decessi per mesotelioma,tumore polmonare pleurico e tumori intestinali e la gente necessita ora di avvocati specializzati in cause di amianto per tutelare la loro salute. Perchè proprio nella zona Napoli si muore tanto facilmente di tumore ai polmoni per amianto e mesotelioma?Perchè probabilmente è sempre stata considerata zona con poco controllo capillare sui materiali di scarico pericolosi e sono mancate le bonifiche oltre una attenzione particolare alla prevenzione sanitaria. amianto 600 morti in Campania
15 settembre 2018: I problemi con tumori dovuti ad amianto e mesotelioma come si spiegano in Italia? Sicuramente più di 5 milioni di tonnellate di amianto è la cifra stimata per difetto usata nella nostra Nazione.Si scopre nel tempo che le nostre navi ne facevano largo uso e quando si è trattato di smantellare il prodotto si è arrivati a scene paradossali:i marinai rompevano l’amianto intorno ai tubi di ferro con dei martelli il tutto senza mascherine di protezione ne altri elementari accorgimenti per tutelarsi da amianto e tumori.Risultato si annoverano almeno 600 marinai deceduti per vicinanza a sostanze contenente asbesto (Molti hanno ricevuto le somme stabilite dal tribunale a morte avvenuta).Risarcimento danni da amianto asbesto avvocati in Italia disposti a valutare senza impegno il danno e quantificare un risarcimento per decesso di un parente da amianto mesotelioma.
13 giugno 2018: Nelle colline dell’oltrepo Pavese si ha il primato in Lombardia per morte da mesotelioma maligno.Il tumore che aggredisce in prevalenza i polmoni.Il nome incriminato è Fibronit  a Broni.Nella Broni e dintorni di oggi ,si muore e si continuerà a morire per molti anni ancora di mesotelioma in quanto questa malattia uccide a distanza di anni e in modo atroce.Notizia degna di nota,anche le mogli degli operai stanno subendo la stessa sorte poichè ne lavavano gli indumenti di lavoro.La Fibronit è accusata di omicidio colposo plurimo probabilmente per non aver informato i dipendenti del pericolo dell’amianto sulla salute dei lavoratori ora tutelati da avvocati per ottenere un risarcimento da tumore mesotelioma e cancro ai polmoni da amianto,Broni Pavia.

22 aprile 2018: Dati e statistiche sull’amianto e mesotelioma (tumore):secondo i dati di agosto 2017 in Italia tra il 2015 e il 2016 abbiamo avuto 3700 nuovi casi di mesotelioma pleurico, quindi tumore ai polmoni dovuti alla contaminazione da amianto. Risarcimento per morte da mesotelioma dovuto ad amianto, risarcimento inail amianto mesotelioma Milano Monza Taranto Alessandria  Pavia Broni Bologna Torino Roma Napoli Genova Savona La Spezia Mestre Firenze Pistoia Massa Carrara Livorno e tutta Italia. I maggiori luoghi pericolosi per esposizione amianto e successivo mesotelioma sono vari tra cui l’edilizia e l’ industria metalmeccanica o tessile; Sovente si hanno avuti risarcimento da mesotelioma e amianto nei cantieri  navali e molti casi nelle ferrovie dello stato. Risarcimento mesotelioma professionale legali specializzati Milano Monza Taranto Alessandria Bologna Torino Roma Napoli Genova Savona La Spezia Firenze Pistoia e tutta Italia.Nonostante il pericolo dell’amianto sulla salute dell’uomo i lavori di bonifica in Italia sono ancora indietro sia nelle strutture pubbliche che nelle ferrovie che nel settore edile;tutto ciò porta ad esposizioni ulteriori da parte dei cittadini ad asbesto e possibile contaminazione da mesotelioma e successi sviluppi di tumori a cui poi i parenti potranno appellarsi a livello legale per tutela il proprio caro malato di mesotelioma.


Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti, per garantire le proprie funzionalità ed agevolare la navigazione degli utenti, secondo la privacy, copyright & cookies policy ove sono altresì indicate le modalità per disabilitare i cookies. Cliccando su OK, o proseguendo nella navigazione, l'utente acconsente a detto utilizzo dei cookies OK