azione penale e civile in malasanità cosa fare

Che cosa fare quando si è vittima di un errore medico e conseguente malasanità?

Azione penale o azione civile, quale scegliere ?

Denunciare un caso di malasanità non è mai consigliato a livello penale perché oltre il 97 % delle volte viene archiviato nonostante il possibile errore. Infatti non basta l’errore ma vi devono essere condizioni più gravi quali negligenza, imperizia e imprudenza del medico sanitario per avere la responsabilità penale (art 590-sexies c.p).

In ambito civile, quindi per avere solo il risarcimento economico, le percentuali sono molto diverse e con una buona perizia medico legale ed un Atp vincente che attesti l’errore 9 volte su 10 si ottiene un risarcimento. Sostanzialmente quindi è molto rischioso fare una denuncia a polizia e carabinieri di un errore medico perché non finisce quasi mai per essere accolta.

Di conseguenza è meglio procedere direttamente alla via del risarcimento economico senza richiedere che il medico risponda penalmente dell’errore fatto ma richiedere solo il risarcimento economico a livello civile. Ricordiamo infatti che ospedali e medici hanno una assicurazione obbligatoria che risponde dell’eventuale loro errore.(Legge Gelli)

NB: in abito civile si hanno 5 anni di tempo verso il singolo medico e 10 anni verso la struttura ospedaliera per agire mentre nel penale si hanno 3 mesi per esporre la denuncia.

Spesso i famigliari o il soggetto leso sono altamente alterati per il torto o presunto torto subito alla loro salute / persona e senza consultare un avvocato specializzato in malasanità corrono a fare denuncia ai carabinieri. Ciò implica l’apertura del penale ed anche se su 2 binari diversi una eventuale archiviazione del penale potrebbe influenzare negativamente l’azione per ottenere il solo risarcimento economico (ambito civile)

E’ fondamentale capire che il settore penale in caso di errore medico è fortemente sconsigliato da un professionista se non in alcuni casi particolari da valutare con un avvocato e medico legale si occupano di responsabilità medica.

In Italia, la maggior parte delle controversie relative alla responsabilità medica viene gestita attraverso azioni civili dove il paziente cerca generalmente un risarcimento finanziario per danni fisici subiti. Le cause penali per responsabilità medica presunta negligenza o le lesioni colpose sono meno comuni. Queste cause richiedono una prova più rigorosa rispetto alle cause civili e possono comportare conseguenze penali, come multe o incarcerazione, per il medico ritenuto responsabile.


50 SEDI IN ITALIA:

Milano: 0287159422

 Roma: 0692935338

       OPPURE CELLULARE :

3421754085 

whatsup malasanità(WhatsApp Messaggio o Vocale 24 ore su 24)

da LUNEDI’ a VENERDI’

dalle ore 9.00 alle 19.00

ORARIO CONTINUATO